• 24 agosto, 03:36 am



    Queste foto sono state scattate nei tre giorni precedenti il terribile sisma del 24 agosto che ha distrutto e seriamente danneggiato i comuni di Amatrice, Accumoli e le oltre 80 frazioni che compongono un territorio di straordinaria bellezza.

    In questo semplice ritratto, Illica di Accumoli, si presenta come un luogo composto, silente, vuoto, non consapevole che ogni edificio rappresentato sarebbe poi crollato subito dopo le prime scosse, riducendo la sacralità dell’esistenza e la stratificazione della storia a semplici pietre posate sul terreno.

    Quest' istante di dignità rurale vuole esser parte del processo di ricostruzione che vede il suo inizio proprio dalla certezza della memoria storica e dallo straordinario sapere umanistico degli abitanti di quei luoghi.


    These pictures have been taken three days before the tragic earthquake of August 24, that destroyed and damaged Amatrice, Accumoli and more than 80 little communities that create this beautiful territory. 

    In this simple portrait, Illica of Accumoli appears an empty, quiet place, not aware that each building would have collapsed after the firsts shakes, that made a place and its history just an ammount of stones on the ground.

    This simple moment of rural dignity wants to be part of the reconstruction process that begins from its inhabitants historical memory and extraordinary humanistic knowledge.


    Simone Cappellanti


  • ***
  • realized with
    Leica M9, Summilux 35mm f1.4 ASPH


    image from the top​​​​​​​